Se non dovessi tornare.

Stranezze e stupidaggini di un nonno in pensione nelle terre dei Vikinghi.

domenica 14 ottobre 2012

Incontro al supermercato.

Aperto tutti i giorni dalle 07 alle 23
Giornata  tranquilla oggi, tranquillità un pò strana, che ti fa stare a casa tutto il giorno, quella che agogni da sempre, ma che quasi mai accade.


Così me la sono goduta fino a stasera. Infatti sono uscito verso le otto per recarmi a piedi fino al centro commerciale (ca.quattro Km andata e ritorno…), con la scusa che a casa mancava il latte, ma in verità per abbassare il valore gliciemico
Data l’ ora, pochi clienti all’ interno del supermarket. (In Svezia sono aperti dalle 07 alle 23)
Alla radio suonavano una vecchissima, ma splendida canzone di Elvis Presley  “in the ghetto”, del 1969, credo. 

Con una tale melodia, è impossibile non fischiettare e canticchiare il motivetto anche se in Svezia c`è il rischio che ti scambino per un ubriaco.
Io ero allegramente intento a curiosare nello scaffale degli snack e patatine,canticchiando appunto il ritornello della canzone.

” Buona sera Franco! “

Dal lato opposto dello scaffale fa capolino la signora Ingrid, SI! La mia condomina, con il nipote, un ragazzone sui quindici anni circa con due bicipidi alla Tyson da far paura.

” Oh, buona sera Ingrid….. “

” Sei allegro, questa sera eh? “  (avrà pensato che abbia alzato il gomito…)

” Mah, insomma… E’ che questa canzone è splendida, come fai a non canticchiarla!!

” Hai ragione Franco, poi le canzoni di una volta sono sempre belle…molto meglio di quelle di oggi! “

” Beh, sì……. Non credo che il suo ”nipotino” sia molto d’ accordo con questa affermazione, vero??

” No, è vero. Io ho degli strani gusti musicali, probabilmente diversi da tanti miei coetanei. Io ascolto prevalentemente rock. “

” Ma dai. Avanti dimmi che tipo di Rock … “ ” Genesis, Pink Floyd, Queen, Springsteen ed anche Elvis…“

  "Porca paletta!!!"  Grande il ragazzo!!!

Ed io che pensavo che a quell’età ascoltassero tutti… che so…,  Lady Gaga, Hillary Duff, Tokio Hotel, o… non mi vengono in mente altri cantanti possibili idoli dei ragazzi di oggi!!!!

La signora Ingrid mi saluta, e mentre si avvia verso la cassa con il suo bodyguard fatto in casa dice: 
Allora Franco, coraggio, non tutto è perduto!! Qualcuno ancora si salva!!!!




Post in evidenza

Venite tutti in Svezia

Venite tutti in Svezia: Gran gnocca che la dà facile, fighi vichinghi idem. Stato ricco mi ci ficco. Vivere senza lavorare. Servizi ecce...

Attenzione

Attenzione
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. L`autore si riserva pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. L`autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Sono andato, tornato, ripartito.

Sono andato, tornato, ripartito.
E così ora sono qui, in un’altra fase della Vita. Abito vicino al ponte Västerbron, a forma di arpa. E’ bellissimo. La mia gratitudine è a scoppio molto ritardato. Faccio in tempo a dimenticare gli atti, i nomi e i volti prima di aver capito quando dovessi ad ognuno.