stranezze

Stranezze e stupidaggini di un nonno in pensione nelle terre dei Vikinghi.

sabato 1 gennaio 2011

Anno Nuovo vita Nuova.


Abbiamo salutato il 2010 e guardandoci indietro ci accorgiamo che è inevitabile fare un piccolo bilancio: scuola, amici, amori, famiglia…qualcosa è andato meglio delle nostre previsioni, qualcos’altro invece è stato un piccolo disastro, ma… attenzione! Non basta capire che qualcosa è andato storto e credere di poter sistemare tutto con una bacchetta magica, bisogna trovare la forza di reagire, prendere carta e penna e mettere nero su bianco il nostro piano d’azione per il 2011. Molte cose sono sono cambiate, e se pensiamo a come eravamo un anno fa ci sentiamo diversi, un po’ più grandi e saggi

Bene bene, e questo 2010 del cacchio finalmente se n'è andato.
Bilancio dell'anno passato: 'na schifezza. Quasi del tutto da dimenticare.
Ma non pensiamoci più, ormai chi ha avuto ha avuto e chi ha dato ha dato.... via via, avanti con il 2011!

Previsioni per l'anno a venire: zitti zitti, forse, almeno sulla carta, potrebbe essere un buon anno. O, almeno, un anno di svolta. Negli ultimi mesi ho fatto “prove generali” per il mio rientro in Italia.

Se Dio vole finalmente ho firmato il compromesso per la vendita della casa in Svezia entro un paio di mesi dovrei cominciare i lavori per il traslocco. In pratica pare davvero che il prossimo panettone riuscirò a mangiarlo a casa nuova in Italia... non ci posso credere!!!!! La mia vecchia casa in Svezia ormai mi sta stretta e non la sopporto più, ho proprio bisogno di cambiare.

Insomma, dopo un paio di anni di ristagno pare proprio che nel 2011 ci saranno dei bei cambiamenti nella mia vita. Oddio, se saranno proprio "bei" non lo so, ma di sicuro saranno positivi. Il ristagno mi uccide.

Buon Anno a tutti.

E già che ci sono, vi auguro pure buona Pasqua!
(la Pasqua quest'anno viene presto, e da qui ad allora potrei anche non scrivere più, vista la voglia che ne ho... quindi approfitto dell'occasione e mi metto avanti

Post in evidenza

Prima domenica dell`Avvento

Ecco, ci siamo: Oggi è la prima domenica dell`Avvento e qui in Svezia è tradizione che si addobbano i davanzali con candelabri e ste...

Sono andato, tornato, ripartito.

Sono andato, tornato, ripartito.
E così ora sono qui, in un’altra fase della Vita. Abito vicino al ponte Västerbron, a forma di arpa. E’ bellissimo. La mia gratitudine è a scoppio molto ritardato. Faccio in tempo a dimenticare gli atti, i nomi e i volti prima di aver capito quando dovessi ad ognuno.