Se non dovessi tornare.

Stranezze e stupidaggini di un nonno in pensione nelle terre dei Vikinghi.

domenica 26 gennaio 2014

Una serata in pizzeria.(Tra rucola e pangasius.)


Ieri sera sera sono uscito per una cena in pizzeria con due miei ex.colleghi ed una mia amicha.La pizza in Svezia…? (direte voi…) Sì, cotta nel forno a legna da ciociari emigrati, fragrante di rucola (o ruccola come si dice a queste latidutini…) con pomodorini e con un bel cornicione abbrustolito. Come quella di Napoli?  No, ovvio, ma non male per una “pizzata” in Svezia.

Nel locale c`è una bella atmosfera…e presto arrivano 4 belle pizze calde, fumanti e profumate, appena uscite da uno scoppiettante forno a legna,una con gamberoni e rucola, una gorgonzola e rucola e la mia Parmaskinka (lontano parente del prosciutto Parma) con mozzarellaost (lontana perente della mozzarella campana di bufala) e ancora tanta rucola…Inprovvisamente una affermazione fatta dalla mia amica, mi ha lasciato un pò perplesso!!!!
” La rucola….Franco, ma che verdura è la ruccola, la conosci????? “

Già, è vero, ha ragione ma che verdure è…e allora…quando ero ragazzo in Italia (nell`altro secolo) c`era???? Io non me la ricordo…In effetti, a memoria, la rucola è un tipo di verdura che in Svezia ha fatto la sua comparsa nei supermarcati solamente in tempi recenti, che so, circa 10 anni fa. Non sono più un ragazzino purtroppo, ma io da ragazzo, non ricordo assolutamente la sua presenza sulle nostre tavole… e nemmeno sulle mie pizze!!!

Diciamo che "ah ruchetta" (in usi regionali rughetta) o rucola, o anche ruca (Eruca sativa Mill.), è una pianta erbacea annuale della famiglia delle Brassicaceae (Cruciferae), conosciuta fin dai tempi dai  dei romani era considerata parecchio afrodisiaca ed allora, il suo impiego era prevalentemente in erboristeria e medicina, oggi per noi è rigorosamente un`insalata!!!

Ne so una più del diavolo io … (Per forza, mi sono informato su Wikipedia.)

Così il discorso è scivolato su altri alimenti che oggi sono di uso quotidiano sulle tavole svedesi e che solo alcuni anni fa non si conosceva nemmeno l`esistenza. Sempre restando nel campo ortofrutticolo prendiamo per esempio i Kiwi. Ricordo che da ragazzo quando andavo al mercato rionale con mia madre ( ok, ok, sempre nell`altro secolo ) questo frutto esotico non appariva in nessun banco. 
Io il primo l`ho conprato in un mercatino di Stoccolma, per farlo assaggiare ai mie figli. Subito rifiutato dai pargoli dovetti mangiarlo io (perchè non si butta niente). Che strano sapore…e poi tutti quei semini!!!!!! 

Oggi, il kiwi, è presente tutto l’ anno in tutti i sepermercati svedesi. Pensate che l`Italia è diventata il maggior produttore mondiale davanti alla Nuova Zelanda. (Un pò di sano orgoglio nazionale non fa mai male…)
Alla seconda birra forte il discorso è passato ai prodotti ittici. 
Il Pangasius, in Svezia le importazioni di questo pesce sono in costante e vorticoso aumento…io al contrario dei miei tre amici questo tipo di pesce gatto ancora non l´ho assagiato! Non si sa mai… dato che proviene da allevamenti del Vietnam. 
Ed una domanda a questo punto l`ho posta io: Ma noi, con tutto i torrenti che solcano la Svezia, pieni di trote, lucci e salmoni…proprio i pesci gatto del Vietnam "se dovemo magnà?"
Bah…sarà!!!!! Voi che ne dite???? Avete provato il Pangasio del Vietnam???
Magari qualche lettore o lettrice ha fatto le vacanze in Vietnam!!!

Buona domenica a tutti, anche a chi ha fatto le vacanze in Vietnam...!!! 

Post in evidenza

Venite tutti in Svezia

Venite tutti in Svezia: Gran gnocca che la dà facile, fighi vichinghi idem. Stato ricco mi ci ficco. Vivere senza lavorare. Servizi ecce...

Attenzione

Attenzione
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. L`autore si riserva pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. L`autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Sono andato, tornato, ripartito.

Sono andato, tornato, ripartito.
E così ora sono qui, in un’altra fase della Vita. Abito vicino al ponte Västerbron, a forma di arpa. E’ bellissimo. La mia gratitudine è a scoppio molto ritardato. Faccio in tempo a dimenticare gli atti, i nomi e i volti prima di aver capito quando dovessi ad ognuno.