stranezze

Stranezze e stupidaggini di un nonno in pensione nelle terre dei Vikinghi.

martedì 22 dicembre 2015

"Natale a Gamla Stan"


Oggi pomeriggio per evitare il traffico “natalizio” sono andato a Stoccolma con la Metro.  
Sono sceso a Gamla Stan (città vecchia) per farmi in girettino tra le bancarelle del mercatino di Natale più famoso della città (se non altro per prezzi.)  Al centro della piazza grande c’è un albero di Natale a cui hanno appeso dei messaggi. Ne ho letto uno e mi ha colpito. 
*****
Qui a Stortorget (piazza grande,)   
ci ritroviamo dopo 5 anni di fidanzamento, 
il vecchio sentimento si è spento
 tuttavia tutto quello che è stato non lo buttiamo al vento, 
ma lo teniamo a mente senza nessun rimpianto…
Buon Natale….
e? (stasera facciamo l’amore)
*****
Non è una lettera bellissima?
Forse passiamo troppo tempo in attesa, un continuo avvento per un Natale che non arriva mai. 
Forse è vero che: "We spend too much time hoping To find again the will to hope."
viviamo un po’ di più. 
No?


Post in evidenza

Intrigo a Stoccolma. (Parte 1)

Stoccolma: Settembre 1965 Arrivai in Svezia in una giornata come quella di oggi. Calda, cielo un pò nuvoloso con sprazzi d`azzurro in...

Sono andato, tornato, ripartito.

Sono andato, tornato, ripartito.
E così ora sono qui, in un’altra fase della Vita. Abito vicino al ponte Västerbron, a forma di arpa. E’ bellissimo. La mia gratitudine è a scoppio molto ritardato. Faccio in tempo a dimenticare gli atti, i nomi e i volti prima di aver capito quando dovessi ad ognuno.