stranezze

Stranezze e stupidaggini di un nonno in pensione nelle terre dei Vikinghi.

giovedì 13 ottobre 2011

Håkan e il dono dell'ubiquità

Foto Aftonbladet
Avere il dono dell'ubiquità, è la facoltà di essere presente in tutti i luoghi o in più luoghi nello stesso tempo, con riferimento ad alcuni santi che avrebbero avuto da Dio tale dono.


Da oggi in Svezia abbiamo anche noi un santo si chiama: Håkan Juholt, leader del partito socialdemocratico, da venerdì scorso sta percorrendo la sua personale Via Crucis per aver intascato un indennizzo che i parlamentari ricevono quando risiedono fuori da Stoccolma. Questo indennizzo viene dimezzato se nell`appartamento ci abita qualcun`altro,  nel caso di Håkan: la sua fidanzata. Così il buon Håkan unisce al dilettevole anche l`utile ed incassa a spese di noi contribuenti 160.000skr. ( 17.000e)
Lui si difende dicendo che non era a conoscenza di questa…come dire “regoletta…” la quale in Svezia si insegna ai bambini in età prescolare.
Voi direte: Ma che c`entra con il Santo?
C` entra perchè lui possiede il dono dell'ubiquità, infatti Håkan Juholt possiede una SAAB verde pisello per la quale riceve un indennizzo dal perlamento per fare il pendolare tra Stoccolma ed Oskarshamn, il miracolo avviene in due diverse occasioni il 16 febbraio e il 22 marzo 2007, dove lui riesce addirittura ad essere alla guida della SAAB verde pisello verso Oskarshamn e nello stesso istante è alla guida di un auto in affitto (Avis) con la quale si dirige in un altra direzione.
Per il momento lui non vuole commentare con il giornale della sera Aftonbladet che ha scoperto il miracolo.
Il dono dell'ubiquità costerà a noi contrbuenti altre 184 421skr (20 000e) per appena le 94 volte che sembra Håkan abbia preso in affitto un auto mentre "forse" era alla guida della sua SAAB verde pisello.
Ma cosa non si farebbe per avere un papa svedese....


(vagabondo)

Post in evidenza

Prima domenica dell`Avvento

Ecco, ci siamo: Oggi è la prima domenica dell`Avvento e qui in Svezia è tradizione che si addobbano i davanzali con candelabri e ste...

Sono andato, tornato, ripartito.

Sono andato, tornato, ripartito.
E così ora sono qui, in un’altra fase della Vita. Abito vicino al ponte Västerbron, a forma di arpa. E’ bellissimo. La mia gratitudine è a scoppio molto ritardato. Faccio in tempo a dimenticare gli atti, i nomi e i volti prima di aver capito quando dovessi ad ognuno.