Se non dovessi tornare.

Stranezze e stupidaggini di un nonno in pensione nelle terre dei Vikinghi.

mercoledì 22 gennaio 2014

Il Vincitore è solo.

Il  libro di Paulo Coelho “Il Vincitore è solo”
Le decisioni devono essere prese con coraggio, distacco e, talvolta con una certa dose di follia – non la follia che distrugge, bensì quella che conduce l’essere umano a compiere il passo al di là dei propri limiti.
Paulo Coelho, Il Vincitore è solo
*
Aveva bisogno delle ali. Esse ci mostrano gli orizzonti sconfinati dell’ immaginazione ci avvicinano ai nostri sogni, ci conducono in luoghi distanti. Sono le ali che ci consentono di conoscere le radici dei nostri simili, e di apprendere con essi. Aveva bisogno delle ali. Esse ci mostrano gli orizzonti sconfinati dell’immaginazione.
Paulo Coelho, Il Vincitore è solo
*
Le persone non sono mai soddisfatte. Se hanno poco, vogliono molto. Se posseggono molto, desiderano ancora di più. Se hanno in sorte ancora di piu, pretendono di essere felici con poco, tuttavia non sono capaci di fare un solo sforzo per realizzare questa aspirazione.
Paulo Coelho, Il Vincitore è solo
*
Lo specchio riflette in modo esatto: non commette errori perché non pensa. Pensare significa essenzialmente commettere errori.
Paulo Coelho, Il Vincitore è solo
*
L’esperienza mi ha insegnato che le persone danno valore a qualcosa solo quando si trovano a dubitare se riusciranno a ottenerlo.
Paulo Coelho, Il Vincitore è solo
*
Chi non sa riconoscere la porta d’ingresso dei problemi, finisce per lasciarla aperta – e le tragedie riescono a entrare.
Paulo Coelho, Il Vincitore è solo
*
Le persone si perdono nel deserto perché si lasciano attrarre dai miraggi.
Paulo Coelho, Il Vincitore è solo
*
So che l’amore può vivere solo in libertà, ma chi ti ha detto che io sia schiava di qualcuno? Sono schiava soltanto del mio cuore, ma il fardello è dolce, e il peso è inesistente.
Paulo Coelho, Il Vincitore è solo
*
La vita possiede innumerevoli modi per mettere alla prova la volontà di una persona: o non facendo accadere nulla, o disponendo affinché tutto avvenga contemporaneamente.
Paulo Coelho, Il Vincitore è solo
*
Il sole è appena scomparso dietro l’orizzonte; risorgerà l’indomani con il medesimo fulgore. Anch’io ho bisogno di rinascere.
Paulo Coelho, Il Vincitore è solo
*
La dignità di un individuo non si valuta in base alle persone che lo circondano quando è all’apice del successo, ma in merito alla sua capacità di non dimenticare le mani che l’avevano soccorso nei periodi di difficoltà.
Paulo Coelho, Il Vincitore è solo
*
Finalmente aveva capito che è impossibile ottenere la felicità a ogni costo – la vita gli aveva dato i suoi frutti più appetitosi, e adesso cominciava a comprendere quanto fosse stata generosa. Nei giorni che gli restavano da vivere, si sarebbe dedicato a disseppellire i tesori celati dalla sofferenza, beandosi di ogni secondo di gioia come se fosse l’ultimo.
Paulo Coelho, Il Vincitore è solo




Post in evidenza

Venite tutti in Svezia

Venite tutti in Svezia: Gran gnocca che la dà facile, fighi vichinghi idem. Stato ricco mi ci ficco. Vivere senza lavorare. Servizi ecce...

Attenzione

Attenzione
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. L`autore si riserva pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. L`autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Sono andato, tornato, ripartito.

Sono andato, tornato, ripartito.
E così ora sono qui, in un’altra fase della Vita. Abito vicino al ponte Västerbron, a forma di arpa. E’ bellissimo. La mia gratitudine è a scoppio molto ritardato. Faccio in tempo a dimenticare gli atti, i nomi e i volti prima di aver capito quando dovessi ad ognuno.