Se non dovessi tornare.

Stranezze e stupidaggini di un nonno in pensione nelle terre dei Vikinghi.

domenica 16 marzo 2014

Dentro gli occhi


Gli occhi sono lo specchio dell’anima. Esprimono le nostre emozioni, i nostri pensieri e, grazie agli occhi, entriamo in contatto con gli altri.

L’occhio veicola emozioni e sentimenti, riflette, esprime; è simbolo di vita, aprire gli occhi significa nascere e cogliere l’intima verità delle cose, l’essenza più pura, le astrazioni in genere.

L’anima si riflette in esso come specchio, stella, luce e ombra, venefico, attivo e passivo insieme, culla il tempo onirico e quello della veglia.

In Mesopotamia, presso i Fenici, gli Egizi,  in Grecia, e anche in tempi moderni, l’immagine protettiva dell’occhio  viene depositata o dipinta nelle tombe, sulle mura di cinta delle città, nei porti, sulla prua delle navi, un occhio protettivo che consente di governarsi, vedere.

Potenza mistica attraversa culture e civiltà, il sonno può talvolta dare libero sfogo all’occhio interiore, quello spirituale.

Ho visto occhi di persone cattive, occhi spenti, vuoti da far venire i brividi. Da lasciare il segno con sensazioni strane, da far capire con esattezza cosa significasse il detto: “sono lo specchio dell’anima”. Non lo dimenticherò mai.

källa:follettabacibaci

La cosa che più di tutto mi ha lasciato amareggiato, è che quegli occhi erano di persone che mi stavano particolarmente vicine, troppo vicine. E’ vero quel che si dice: mostrano, esprimono, parlano in maniera molto più chiara ed inequivocabile delle parole.

E capita a volte che mandino anche messaggi d’amore.


Post in evidenza

Venite tutti in Svezia

Venite tutti in Svezia: Gran gnocca che la dà facile, fighi vichinghi idem. Stato ricco mi ci ficco. Vivere senza lavorare. Servizi ecce...

Attenzione

Attenzione
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. L`autore si riserva pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. L`autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Sono andato, tornato, ripartito.

Sono andato, tornato, ripartito.
E così ora sono qui, in un’altra fase della Vita. Abito vicino al ponte Västerbron, a forma di arpa. E’ bellissimo. La mia gratitudine è a scoppio molto ritardato. Faccio in tempo a dimenticare gli atti, i nomi e i volti prima di aver capito quando dovessi ad ognuno.