Se non dovessi tornare.

Stranezze e stupidaggini di un nonno in pensione nelle terre dei Vikinghi.

giovedì 22 gennaio 2015

Ennesimo (inutile) massacro di lupi in Svezia

L`uomo che odia il lupo grigio delle foreste svedesi si chiama Marcus Werjefeldt, neanche a dirlo accanito cacciatore e fondatore di un partito politico con l’unico obiettivo di far sparire tutti i lupi dal territorio del Regno al grido di:
”Non vogliamo eliminare tutti i lupi, semplicemente non li vogliamo in Svezia.”
************** 
Marcus Werjefeldt,l`uomo che odia i Lupi
Svedesi. Popolo intellettuale, liberale, innovativo, intelligente: una nazione può segnare un simile autogol? Continuando a leggere, vi accorgerete come ci siano andati molto vicino. Con il silenzio assenso dell’ignoranza, da intendersi “indifferenza” a livello mediatico con il risultato finale che una corte svedese ha definitivamente fatto naufragare le speranze degli ambientalisti dando il via libera alla caccia a 36 esemplari di questi selvatici mammiferi, dopo che appena una settimana fa era stata bloccata all' ultimo momento. Nell'ultimo atto di quello che è stato definito dalla stampa come uno degli argomenti maggiormente divisivi nel dibattito ambientalista, la corte di Göteborg ha ribaltato la decisione del tribunale che, su istanza degli animalisti, si era pronunciata contro il permesso stagionale di caccia a 36 lupi grigi, pari a circa il 10 per cento del 'patrimoniò svedese.
Il legale della Società Svedese per la Conservazione della Natura, Oscal Alarik ha fugato ogni speranza di ulteriori ricorsi: «Anche se lo facessimo - ha spiegato - rischieremmo comunque di vedere vanificati gli sforzi, perché praticamente tutti i lupi sarebbero già stati uccisi».

Il leader dei cacciatori, Torbjorn Lovbom, si è limitato a dire che gli animalisti «sono fuori della realtà» e che bisognerebbe chiedere il parere di coloro che i lupi se li trovano davanti ogni giorno «e non dei signorini di città». Mentre i soliti esperti affermano che i lupi in Svezia sono diventati molto invadenti e si muovono in aree sempre più vicine agli insediamenti umani e in branco. Per fortuna la maggior parte dei circa 400 lupi svedesi preferiscono vivere nel remoto nord del paese. 
Dove non c`è propio nessuno…!!!




Post in evidenza

LA VITA CONTINUA

La vita la combattiamo ogni giorno, con tutti i suoi problemi e le apprensioni che ne conseguono, ma poi alla fine nel nostro intimo ognun...

Attenzione

Attenzione
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. L`autore si riserva pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. L`autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Sono andato, tornato, ripartito.

Sono andato, tornato, ripartito.
E così ora sono qui, in un’altra fase della Vita. Abito vicino al ponte Västerbron, a forma di arpa. E’ bellissimo. La mia gratitudine è a scoppio molto ritardato. Faccio in tempo a dimenticare gli atti, i nomi e i volti prima di aver capito quando dovessi ad ognuno.