stranezze

Stranezze e stupidaggini di un nonno in pensione nelle terre dei Vikinghi.

venerdì 15 maggio 2015

”Gökotta” nel giorno dell’Ascensione

Che gli svedesi siano un popolo fedele alle tradizioni legate in qualche modo alla natura non è un mistero per nessuno. Così ieri mattina, come ogni anno giorno dell`Ascenzione (Kristi Himmelsfärdsdag) armati di termos di caffè e panini si sono recati nel boschetto vicino casa  per fare”Gökotta” cosa significhi questa parola impronunciabbile (almeno per me…) ancora non l`ho capito. La definizione della Encicopedia Nazionale dice : “gita nella natura la mattina presto di un giorno di primavera – normalmente nel giorno dell’ascensione – nelle ore in cui il cuculo inizia a cantare”. E siccome gli svedesi non sono per niente superstizioni mentre fanno colazione parlando del più e del meno cercano di fare delle previsioni sul loro futuro a seconda del canto del cuculo mentre i più coraggiosi recitano la seguente filastrocca :
“Norrgök är sorgegök,
östergök är tröstergök,
södergök är dödergök,
men västergök är bästergök
Che tradotta significa:
“Se il canto del cuculo viene da nord è un canto di tristezza, se viene da est è un canto consolatorio, se viene da sud è un canto di morte, ma se viene da ovest è il canto delle cose belle”.
E poi dicono che noi italiani siamo superstiziosi…!! Comunque sia ieri la giornata è iniziata propio bene!
Buon fine settimana a tutti.


Post in evidenza

Intrigo a Stoccolma. (Parte 1)

Stoccolma: Settembre 1965 Arrivai in Svezia in una giornata come quella di oggi. Calda, cielo un pò nuvoloso con sprazzi d`azzurro in...

Sono andato, tornato, ripartito.

Sono andato, tornato, ripartito.
E così ora sono qui, in un’altra fase della Vita. Abito vicino al ponte Västerbron, a forma di arpa. E’ bellissimo. La mia gratitudine è a scoppio molto ritardato. Faccio in tempo a dimenticare gli atti, i nomi e i volti prima di aver capito quando dovessi ad ognuno.