stranezze

Stranezze e stupidaggini di un nonno in pensione nelle terre dei Vikinghi.

giovedì 7 gennaio 2016

La carta d’identità "cartacea" non basta sul ponte di Öresund


Il ripristino dei controlli alla frontiera svedese "miete" le sue prime vittime.
E, curiosamente, c'è anche una turista italiana.
Nella confusione seguita alla reintroduzione del controllo dei documenti sul ponte di Öresund, che collega la Danimarca alla Svezia è rimasta bloccata una connazionale che non è riuscita a superare il confine pur avendo con sé la carta d'identità italiana.
Come riportano alcuni media svedesi, una turista italiana che dalla Danimarca voleva passare in Svezia non è riuscita a oltrepassare la frontiera poiché la polizia di Stoccolma non ha accettato di farla proseguire con la sola carta d'identità. Forse il rifiuto era dovuto alla pratica, purtroppo diffusa a tutti i livelli in Italia, di rinnovare la validità del documento d'identità non elettronico, con un semplice timbro apposto sul retro: una vidimazione che molto spesso all'estero non viene riconosciuta come valida.
Il suo compagno, che aveva con sè la patente di guida, sarebbe invece riuscito a passare ma ha scelto di rimanere in Danimarca una volta che la donna è stata trattenuta. Parlando con lo svedese Göteborg posten, la turista si è detta stupefatta: "Non capisco, siamo molto scocciati perché siamo cittadini europei e non immigrati, dovremmo poter viaggiare in tutta Europa senza problemi. Questa carta d'identità l'ho usata anche per andare in Egitto."
Si calcola che nella giornata di ieri poco meno di cento viaggiatori siano rimasti bloccati sul ponte: decisamente pochi rispetto alla media di 8600 persone che ogni giorno lo attraversano.
Nel complesso, riferiscono le autorità di Stoccolma e Copenhagen, le operazioni di controllo si sono svolte senza intoppi.
*****
E meno male… e se c`erano intoppi…?? Comunque basta con sto`documento vecchio come il cucco. Siamo nell`era dell`informatica e allora munitevi di un passaporto europeo "cazzo" basta poco per non "farci sempre riconoscere...!!"


Post in evidenza

Intrigo a Stoccolma. (Parte 1)

Stoccolma: Settembre 1965 Arrivai in Svezia in una giornata come quella di oggi. Calda, cielo un pò nuvoloso con sprazzi d`azzurro in...

Sono andato, tornato, ripartito.

Sono andato, tornato, ripartito.
E così ora sono qui, in un’altra fase della Vita. Abito vicino al ponte Västerbron, a forma di arpa. E’ bellissimo. La mia gratitudine è a scoppio molto ritardato. Faccio in tempo a dimenticare gli atti, i nomi e i volti prima di aver capito quando dovessi ad ognuno.