mercoledì 9 novembre 2016

”Fenesta Vascia” (Finestra Bassa)


09 Novembre 2016 ore:8,15
 Questo è quanto che ho visto stamattina
 guardando fuori dalla finestra di casa mia.  
Meglio cercare consolazione 
nel testo di un anonimo poeta napoletano del 500
 che canta: "la sperienza de la neve" in disperato canto d`amore:
*****

”Oje piglia la ‘sperienza de la neve!

La neve è fredda e se fa maniare…

e tu comme si’ tanta aspra e crudele?!

Muorto mme vide e nun mme vuó’ ajutare!?…

*****

Sono del sud io. E ci voglio tornare!



Sono andato, tornato, ripartito.

Sono andato, tornato, ripartito.
E così ora sono qui, in un’altra fase della Vita. Abito vicino al ponte Västerbron, a forma di arpa. E’ bellissimo. La mia gratitudine è a scoppio molto ritardato. Faccio in tempo a dimenticare gli atti, i nomi e i volti prima di aver capito quando dovessi ad ognuno.