stranezze

Stranezze e stupidaggini di un nonno in pensione nelle terre dei Vikinghi.

domenica 29 gennaio 2012

Svezia:"Come ti rimetto insieme i cocci".


Mea culpa: Ammetto di aver mancato clamorosamente il pronostico sul nome del nuovo leader del Partito Socialdemocratico Svedese.

Così il giornale SYDSVENSKAN, qualche giorno fa è uscito con questo titolo:”Han ska svetsa samma partiet”che tradotto vuol dire:”Lui risalderà il partito” come dire:"Lui rimetterà insieme i cocci del partito".Infatti nella speranza di rinsaldare un partito segnato oramai da profonde spaccature interne, hanno pensato bene di eleggere un operaio saldatore di 54 anni con alle spalle una lunga militanza nel sindacato IF Metall potente sindacato metallurgico.

Il suo compito non si presenta facile, Löfven dovrà riportare il partito dei laboristi a quel rapporto privilegiato con il mondo del lavoro che i Socialdemocratici sembrano aver smarrito da tempo.Insieme a fette intere di elettorato. 


Svenska Dagbladet, giornale moderato, definisce il nuovo leader come un uomo di ”basso profilo, alta integrità e buon senso” avendo guidato il sindacato della IF Metall, è motivo per cui si può sperare che rafforzerà di nuovo i legami del partito con la Confederazione svedese delle unioni del lavoro (Länsorganisasionen, LO).

Nel suo discorso d`apertura Löfven  non ha mancato di ricordare Olof Palme, che (prima di essere  ucciso nel febbraio del 1986) impresse alla forza politica che guidava una impronta solidale con il Sud del Mondo e con i diritti di autodeterminazione politica ed economica di ogni paese. “Non è facile proseguire su quelle orme – ha detto Löfven riferendosi ai princìpi ispirati da Olof Palme – ma i nostri valori sono senza tempo  so che molte donne e molti uomini ci credono in questo paese”.

Staremo a vedere. 
(vagabondo)






Post in evidenza

Prima domenica dell`Avvento

Ecco, ci siamo: Oggi è la prima domenica dell`Avvento e qui in Svezia è tradizione che si addobbano i davanzali con candelabri e ste...

Sono andato, tornato, ripartito.

Sono andato, tornato, ripartito.
E così ora sono qui, in un’altra fase della Vita. Abito vicino al ponte Västerbron, a forma di arpa. E’ bellissimo. La mia gratitudine è a scoppio molto ritardato. Faccio in tempo a dimenticare gli atti, i nomi e i volti prima di aver capito quando dovessi ad ognuno.