stranezze

Stranezze e stupidaggini di un nonno in pensione nelle terre dei Vikinghi.

domenica 10 giugno 2012

Acqua di mare


Come fuochi su spiaggie
Di giovani a cercar la giovinezza
Come corse finite sul molo
Mi guardo alle spalle
Rimango da solo
Acqua di chiara luce
Limpida di queste parti
Mi tuffo e ora vengo a cercarti
Ora sò cosa voglio
Ora ho voglia di mare
Di spiagge e di fuochi
Di boe e pescatori
Acqua di mare verde
Che porti innanzitutto la mia mente
Al di là della barriera dei coralli
E come corse sfiniti di cavalli
Ora e per sempre quì
Io e il mare
E nostalgia di mille anime sole
 (Marco Vasselli)
 
 

Post in evidenza

18 Gennaio

Oggi, come ogni 18 gennaio, è il mio genetliaco, in uno sciagurato giovedì mattina di tanti anni fa, non so a che ora, nella periferia...

Sono andato, tornato, ripartito.

Sono andato, tornato, ripartito.
E così ora sono qui, in un’altra fase della Vita. Abito vicino al ponte Västerbron, a forma di arpa. E’ bellissimo. La mia gratitudine è a scoppio molto ritardato. Faccio in tempo a dimenticare gli atti, i nomi e i volti prima di aver capito quando dovessi ad ognuno.