Se non dovessi tornare.

Stranezze e stupidaggini di un nonno in pensione nelle terre dei Vikinghi.

mercoledì 16 luglio 2014

Svezia: "Il Paese del pensiero illuminato e progressista, che si fa in quattro per il rispetto delle diversità."


Il luogo comune:
Il Paese del pensiero illuminato e progressista, che si fa in quattro per il rispetto delle diversità.

I fatti:
La Svezia è stato il primo Paese ad avere un centro di ricerca in biologia razziale, sito nella città di Uppsala. È lì che l'idea di sterilizzazione forzata per malati di mente, disabili, gay e minoranze etniche ha trovato per prima una credibilità scientifica, completa di avallo da parte del governo—tanto che fino a poco tempo fa la pratica era legale. Prima del 1975, se venivi beccato dalla polizia con un paio di forbici insanguinate vicino agli attributi di un somalo gay, tecnicamente la polizia non poteva fare nulla.

Un recente studio ha dimostrato che chi cerca lavoro in Svezia ha il 50 percento di possibilità in più di essere chiamato per un colloquio se ha un cognome svedese e non arabo.
Qualche tempo fa il Ministro della Cultura svedese, Lena Adelsohn Liljeroth, ha deciso di fare di più per promuovere l'armonia tra le culture in occasione del World Art Day. Ecco la torta che celebrava l'evento:

Lei ovviamente è quella col piatto in mano, non quella sdraiata. Da notare le persone dietro, che avranno pensato "Vai, Lena, sorridi, sì, così… questa foto sarà bellissima su Facebook, accompagnata da una didascalia sarcastica sulla fine della tua carriera."

Conclusioni:
Gli svedesi sono un branco di razzisti che cestinano i curriculum e cucinano torte di lamponi. Per loro legare le tube a chiunque non incarni l'ideale eugenetico nazionale è normale quanto allacciarsi le scarpe
(anche se dobbiamo ammettere che l'eugenetica li ha resi estremamente belli).

Consigli di viaggio:
By Gavin Haynes
Evitate di venirci se vivete più in basso della Norvegia, ma anche se siete norvegesi, se avete anche un solo dente un pò storto e soffrite di eczema: vi beccherete una doccia a base di Zyklon B non appena atterrati.
Livello di razzismo su una scala da 1 a 5 = 5


Post in evidenza

LA VITA CONTINUA

La vita la combattiamo ogni giorno, con tutti i suoi problemi e le apprensioni che ne conseguono, ma poi alla fine nel nostro intimo ognun...

Attenzione

Attenzione
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. L`autore si riserva pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. L`autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Sono andato, tornato, ripartito.

Sono andato, tornato, ripartito.
E così ora sono qui, in un’altra fase della Vita. Abito vicino al ponte Västerbron, a forma di arpa. E’ bellissimo. La mia gratitudine è a scoppio molto ritardato. Faccio in tempo a dimenticare gli atti, i nomi e i volti prima di aver capito quando dovessi ad ognuno.