Se non dovessi tornare.

Stranezze e stupidaggini di un nonno in pensione nelle terre dei Vikinghi.

venerdì 8 agosto 2014

La Svezia chiede aiuto alla Protezione Civile Italiana.

Stanno operando da ieri i due aerei Canadair del Dipartimento dei Vigili del fuoco inviati dall'Italia, su richiesta del governo svedese, per domare il vasto incendio che da diversi giorni sta mettendo in difficoltà i comuni di Sala e Surahammar, nella Svezia meridionale.
I velivoli, le cui attività sono coordinate dal Dipartimento della Protezione civile, sono partiti a seguito dell'attivazione fatta il 3 agosto dal Meccanismo di protezione civile europea al quale si è rivolto il governo di Stoccolma. L'Italia, che in questi mesi detiene la presidenza del Consiglio europeo, ha dato immediata disponibilità ad inviare un modulo operativo per l'antincendio boschivo composto da due Canadair e 14 unità di personale tra piloti e tecnici: lunedì 4 agosto i mezzi sono decollati dall'aeroporto di Ciampino ma, a causa delle condizioni meteorologiche particolarmente avverse sull'Europa centrale, hanno dovuto fare diverse deviazioni e soste rispetto al tragitto originariamente pianificato, riuscendo ad atterrare a Vasteràs -luogo del coordinamento degli interventi svedesi- solo ieri mattina.
Una stagione particolarmente secca, temperature alte e fuori dalla norma, unitamente ad un forte vento che dura da diversi giorni, hanno facilitato l'estensione del fronte del fuoco dell'incendio che sta interessando un'area forestale di oltre 70 chilometri quadrati e che ha costretto circa 1000 persone ad allontanarsi dalle proprie abitazioni. Numerosi elicotteri stanno operando da diversi giorni, senza mai riuscire a domare completamente le fiamme: non era mai accaduto prima che un Paese scandinavo chiedesse aiuto all`Italia, attraverso il Meccanismo di protezione civile europea, a seguito di un incendio boschivo. Accusatemi anche di banalità, "ma sò soddisfazioni...!!!"



Post in evidenza

LA VITA CONTINUA

La vita la combattiamo ogni giorno, con tutti i suoi problemi e le apprensioni che ne conseguono, ma poi alla fine nel nostro intimo ognun...

Attenzione

Attenzione
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. L`autore si riserva pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. L`autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Sono andato, tornato, ripartito.

Sono andato, tornato, ripartito.
E così ora sono qui, in un’altra fase della Vita. Abito vicino al ponte Västerbron, a forma di arpa. E’ bellissimo. La mia gratitudine è a scoppio molto ritardato. Faccio in tempo a dimenticare gli atti, i nomi e i volti prima di aver capito quando dovessi ad ognuno.