stranezze

Stranezze e stupidaggini di un nonno in pensione nelle terre dei Vikinghi.

lunedì 15 settembre 2014

Campanello d’allarme

foto:Aftonbladet

Come da previssioni: In Svezia il partito socialista torna vittorioso (nella foto mentre festaggiano) e la destra conservatrice del primo ministro Reinfeldt ne esce sconfitta. Il problema è che il partito di estrema destra guidato da Jimmy Åkesson ha raddoppiato i consensi, passando dal 5,7% al 13%. Il voto delle europee aveva dato un primo assaggio di quello che stava accadendo, con le forze di estrema destra in forte aumento un po’ ovunque. Queste elezioni politiche in Svezia ci confermano questo trend.
A questo punto l’Unione Europea, visti anche i risultati delle elezioni di ieri in Germania, ha una sfida importante da non perdere, quella per la salvaguardia della democrazia e del sistema faticosamente raggiunto in questi ultimi decenni. E sta anche ai singoli Stati adoperarsi per restituire alle persone quella fiducia ormai andata persa a causa della cattiva politica.
Se le destre xenofobe raggiungono nuovi livelli di consenso c’è da chiedersi perché e cosa si può fare per invertire il trend. Abbandonati i simboli del fascismo e del nazismo, restano le idee alla base di questi movimenti che devono essere combattute senza esitazione da tutti noi.
Questo campanello d’allarme ci metta sull’attenti. Non facciamoci cogliere impreparati.
FoF
 


Post in evidenza

18 Gennaio

Oggi, come ogni 18 gennaio, è il mio genetliaco, in uno sciagurato giovedì mattina di tanti anni fa, non so a che ora, nella periferia...

Sono andato, tornato, ripartito.

Sono andato, tornato, ripartito.
E così ora sono qui, in un’altra fase della Vita. Abito vicino al ponte Västerbron, a forma di arpa. E’ bellissimo. La mia gratitudine è a scoppio molto ritardato. Faccio in tempo a dimenticare gli atti, i nomi e i volti prima di aver capito quando dovessi ad ognuno.