stranezze

Stranezze e stupidaggini di un nonno in pensione nelle terre dei Vikinghi.

martedì 29 dicembre 2015

Una buona notizia per gli animalisti svedesi.


L`anno che sta finendo porta una bella notizia per gli animalisti svedesi.
La caccia al lupo, che doveva cominciare il 2 gennaio in Svezia, è stata provvisoriamente e parzialemte vietata dalla magistratura facendo segnare una vittoria per i difensori di questa specie protetta dalla legislazione europea. La decisione dei tribunali amministrativi di Karlstad e Falun costituisce una vittoria per tre associazioni fra cui la filiale svedese del Wwf che attaccava i permessi di caccia rilasciati da quattro regioni svedesi per abbattere 40 lupi. Un terzo tribunale, a Uppsala, deve pronunciarsi oggi sul permesso di uccidere sei lupi in un'altra regione.
Dopo un divieto di circa mezzo secolo, due campagne di caccia avevano avuto luogo nel 2010 e 2011, con 46 lupi uccisi, e un'altra nel 2015, con 44 lupi abbattuti. L'Agenzia di protezione dell'ambiente stima a poco più di 400 la popolazione dei lupi in Svezia. Raccomanda di mantenerla a questo livello grazie alla caccia. 
Secondo i cacciatori, la buona costituzione apparente degli animali abbattuti negli ultimi anni prova che la specie, considerata estinta negli anni '70, è adesso molto ben radicata in Svezia. (källa: Afp)



Post in evidenza

18 Gennaio

Oggi, come ogni 18 gennaio, è il mio genetliaco, in uno sciagurato giovedì mattina di tanti anni fa, non so a che ora, nella periferia...

Sono andato, tornato, ripartito.

Sono andato, tornato, ripartito.
E così ora sono qui, in un’altra fase della Vita. Abito vicino al ponte Västerbron, a forma di arpa. E’ bellissimo. La mia gratitudine è a scoppio molto ritardato. Faccio in tempo a dimenticare gli atti, i nomi e i volti prima di aver capito quando dovessi ad ognuno.