Se non dovessi tornare.

Stranezze e stupidaggini di un nonno in pensione nelle terre dei Vikinghi.

venerdì 5 luglio 2013

L`Estate del pensionato.


Esplode con 1000 colori l`estate svedese... Per tutti questi anni, all'inizio della bella stagione, mi sono sempre ripromesso l'estate più bella, con tanti giri in macchina e scoprire posti nuovi, risate spensierate. Qualche concertino, la bottiglietta di vino da bere sul balcone, un film impegnato, un altro meno, uno spettacolino. 
Quest'estate conto di andare fino a Bergen in Norvegia ci sono già stato ma voglio tornarci per respirare l`aria dell`atlantico ed ammirare i ghiacciai eterni in piena estate. E voglio condividere momenti con tutti gli amici, senza liti. Non incazzarmi più, ormai non ho più la forza di incazzarmi, anche perché ho tanta speranza che il mio carattere mogliori. Forse si può credere che una brutta delusione mi faccia perdere la fiducia nell'amicizia, nella gente. Mi dispiace, ma sono una persona troppo positiva per non cercare di rischiare di fare nuove amicizie. Piuttosto, chi ha paura di essere amico/a mio, deve compiangersi.  A nessuno permetterò di rovinarmi questa estate. Lavorerò anche un pò (per non rimbambirmi del tutto) infatti la ditta dove lavoravo prima di andare in pensione mi ha dato un “pacco” di disegni tecnici in "3D(imensionali)" da sviluppare da casa con il computer, ma intanto, cercherò di assaporare la bella stagione.

DisegnoCAD (Computer-Aided Drafting, cioè "disegno tecnico assistito dall'elaboratore")
sviluppato da nonno Franco
Mi spiace per chi ha cercato di farmi male. Io sono molto più forte e superiore (non per vantarmi) a certe meschinità. Preferisco tendere le mani e appianare le situazioni, piuttosto che fare certo vittimismo. Qualcuno mi ha detto che per questa realtà “e non lo dico per vantarmi” sono di un livello alto. Un incentivo per la mia autostima. Me ho abbastanza più che altro di vedere le scene madri dell'infanzia al 100%. Invidie, cattiverie... che cuociano nel loro brodo. Non ho tempo da perdere con certe idiozie. La vita è breve e va colta. Non si può perdere tempo. Chi vuole perderlo facendo dispetti e cercando di mettere bastoni tra le ruote si accomodi. I bastoni si rompono intanto, perché le ruote sono troppo resistenti.




Post in evidenza

LA VITA CONTINUA

La vita la combattiamo ogni giorno, con tutti i suoi problemi e le apprensioni che ne conseguono, ma poi alla fine nel nostro intimo ognun...

Attenzione

Attenzione
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. L`autore si riserva pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. L`autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Sono andato, tornato, ripartito.

Sono andato, tornato, ripartito.
E così ora sono qui, in un’altra fase della Vita. Abito vicino al ponte Västerbron, a forma di arpa. E’ bellissimo. La mia gratitudine è a scoppio molto ritardato. Faccio in tempo a dimenticare gli atti, i nomi e i volti prima di aver capito quando dovessi ad ognuno.