stranezze

Stranezze e stupidaggini di un nonno in pensione nelle terre dei Vikinghi.

lunedì 13 aprile 2015

Stop all'import delle scimmiette svedesi.


Quattro scimmie amazzoniche che dovevano essere trasferite dalla Svezia all'Arabia saudita sono ferme da giorni all'aeroporto di Stoccolma in attesa della soluzione di una disputa diplomatica con Riad, che ha sospeso i visti d'ingresso dalla Svezia. Gli uistiti pigmei, tra i primati più piccoli al mondo con una lunghezza di meno di 15 centimetri, sono nati un anno fa nello zoo di Stoccolma e sono diretti a uno zooo alle porte di Riad. "Le autorità saudite non ahnno concesso la licenza di importare le scimmie ... A causa della situazione politica" ha detto Jonas Wahlström, guardiano dello zoo di Skansen.
Il no all'import delle scimmiette è arrivato dopo che la Svezia ha sospeso un accordo militare con l'Arabi Saudita. A marzo Riad ha richiamato il suo ambasciatore e congelato i visti per lavoro dei cittadini svedesi accusando Stoccolma di "flagrante ingerenza" nei suoi affari interni. La colpevole è il ministro degli esteri svedese Margot Wallström che ha accusato lo Stato del Golfo di essere una "dittatura" che viole i diritti delle donne e frusta i blogger.
La settimana scorsa Stoccolma ha detto che le relazioni si sono "normalizzate" grazie a un lavoro diplomatico che ha impegnato in prima persona il re Carlo XVI e il premier Stefan Löfven. "Siamo stati informati che riprenderanno a concedere visti" ha detto il portavoce del ministero degli Esteri Johan Tegel. Intanto le scimmie devono attendere il loro turno in coda con coloro che devono entrare nel regno arabo per lavoro.
Margot Wallström
Intanto la signora Wallström irride il veto anti-scimmie commentando: «Non ci danno più i visti per gli uomini d’affari, ora forse dovremo chiedere di averli anche per le scimmie». 
(källa: Afp)


Post in evidenza

18 Gennaio

Oggi, come ogni 18 gennaio, è il mio genetliaco, in uno sciagurato giovedì mattina di tanti anni fa, non so a che ora, nella periferia...

Sono andato, tornato, ripartito.

Sono andato, tornato, ripartito.
E così ora sono qui, in un’altra fase della Vita. Abito vicino al ponte Västerbron, a forma di arpa. E’ bellissimo. La mia gratitudine è a scoppio molto ritardato. Faccio in tempo a dimenticare gli atti, i nomi e i volti prima di aver capito quando dovessi ad ognuno.